ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

martedì 20 maggio 2008

A proposito dello sloveno di............

A proposito dello sloveno di Travan, il Gazzettino, commentando i lavori del Consiglio provinciale di qualche giorno fa, riferisce che il portavoce dell'opposizione Diego Travan è intervenuto in quattro lingue: italiano, friulano, sloveno e tedesco, sottintendendo con ciò che sul territorio provinciale vi sia presente anche la minoranza slovena. Si ritiene doveroso per un rappresentante delle comunità linguistiche slavofone da 14 secoli presenti con proprie peculiarità nelle Valli del Natisone, del Torre e di Resia precisare che ciò non corrisponde alla realtà storica locale. Infatti contrariamente a quanto avvenuto nelle province di Udine e Gorizia sin dal Memorandum di Londra del 1954, in provincia di Udine la minoranza slovena non è stata mai riconosciuta presente. Lo testimoniano, anche a distanza di sette anni dall'approvazione delle leggi di tutela della minoranza slovena, gli attuali statuti comunali delle citate Valli del Friuli, che non riconoscono la presenza sul proprio territorio della minoranza slovena come «storicamente radicata» o «tradizionalmente presente», requisiti questi espressamente richiesti dalle citate leggi. Anche i risultati elettorali regionali recentemente ottenuti in provincia di Udine dal partito Slovenska Skupnost (Unione Slovena) testimoniano l'assenza della minoranza slovena intesa come comunità storica o tradizionale desiderosa di conservare la lingua slovena.I 685 voti ottenuti, con una percentuale dello 0.25 rispetto al 15% richiesto dalle leggi, risultano inoltre inspiegabilmente distribuiti non già lungo la fascia di confine, bensì su ben 102 comuni della provincia di Udine che vanno da Camino al Tagliamento al confine con la Slovenia e da Lignano e Grado a Tarvisio. Pertanto l'uso della lingua slovena in Consiglio provinciale di Udine, non risultando corrispondente alla realtà storica provinciale, appare un ulteriore tentativo di fare ingiustamente apparire, per non dire spacciare, come minoranza slovena le comunità slavofone natisoniana, torriana e resiana che, nel rispetto della propria peculiare millenaria storia, mai si sono riconosciute minoranza slovena.                                                                      


Sergio Mattelig


presidente Lega della Slavia Friulana


San Pietro al Natisone

Nessun commento :

Posta un commento