ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

mercoledì 17 settembre 2008

LN: presentata pdl su tutela dialetti veneti in regione

16 Settembre 2008, ore 16:44


(ACON) Trieste, 16 set - COM/RC - Idiomi e dialetti storici veneti parlati in Friuli Venezia Giulia: il gruppo della Lega Nord del Consiglio regionale ha presentato a Trieste una proposta di legge che prevede un milione di euro per favorire il loro insegnamento nelle scuole e la ricerca nelle università, promuovere l'informazione giornalistica, curare l'edizione e la diffusione di libri e pubblicazioni a riguardo, organizzare attività e incontri per divulgare la conoscenza del patrimonio linguistico.


L'unicità della ricchezza linguistica e culturale della nostra regione deve essere valorizzata e promossa al tempo stesso, per questo abbiamo deciso di presentare quella proposta di legge - ha esordito il primo firmatario, Federico Razzini, alla presenza di tutti gli altri componenti del gruppo consiliare del Carroccio, al quale si è unito per l'occasione il deputato Massimiliano Fedriga.


Sul nostro territorio - ha aggiunto Razzini - esistono idiomi e parlate che costituiscono una grande eredità linguistica. Ci riferiamo al bisiaco, al gradese e al maranese, definiti "veneti autoctoni" e ad altri linguaggi di grande importanza storica come il triestino, il muggesano e il veneto parlato nelle nostre province. La loro scomparsa ci renderebbe una Regione un po' meno "speciale". Crediamo fermamente sia necessario varare al più presto una legge che tuteli gli idiomi storici qui presenti, una proposta sviluppatasi già all'interno del mondo associativo regionale con cui abbiamo collaborato e da noi sempre sostenuta.


La Regione ha il dovere morale di preservare e tramandare alle nuove generazioni questo nostro ricchissimo e variegato patrimonio, unico al mondo - è stata la conclusione del consigliere, che ritiene la tutela e la promozione dei vari dialetti locali un contributo importante alla costruzione di un'Europa fondata sui principi della democrazia e del rispetto delle diversità culturali.


Alla conferenza stampa erano presenti anche le associazioni Armonia e Culturale Bisiaca, nonché l'Istituto della cultura veneta che ha collaborato alla stesura della proposta di legge.


Tratto dal sito della Regione Friuli Venezia Giulia

Nessun commento :

Posta un commento