ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

mercoledì 28 gennaio 2009

SAN PIETRO AL NATISONE 22-1-2009

Titolo:  IL MIO CALENDARIO PREFERITO


Si è svolta a San Pietro al Natisone, un incontro Culturale molto interessante. Il tema principale era sulle opportunità che l'appartenenza a una minoranza poteva dare alla popolazione locale. Per la Val Resia era presente il Presidente dell' Associazione Culturale Rozajanski Dum Luigia Negro. Sono rimasto ad ascoltare tutto il dibattito, e come detto mi è piaciuto, anche se come sempre (purtroppo), non riesco a capire il perchè di certe affermazioni sull'appartenenza di Resia alla Minoranza Slovena.E' sempre molto calma, spiega con chiarezza le sue posizioni. Brava, non c'è che dire. Sa farsi capire e ho notato che tutti, circa 40 persone, la ascoltavano con attenzione. Ha raccontato i suoi primi passi (anni 90) nel mondo del lavoro, fino ai giorni nostri. Dopo sono sprofondato nella sedia ad ascoltare, purtroppo, le solite storie.  Ma!! 


Arriva il momento delle domande al Pubblico presente. Dopo un paio di interventi tocca a me. Naturalmente mi rivolgo (devo essere sincero, ero un pò agitato, non sono abituato a parlare davanti a tanta gente) a Luigia Negro e dopo aver elogiato l'attività dell'associazione Rozajanski Dum,che negli anni ha pubblicato con grande successo il mio calendario preferito, gli domando:  Chiedo scusa, ma qualche mese fa ho scoperto tramite internet che l'associazione è iscritta alle associazioni Slovene, è vero? MI GUARDA ......NESSUNA RISPOSTA.      Ma attualmente con che soldi viene allora finanziata l'Associazione?  NESSUNA RISPOSTA.


Il moderatore mi blocca, dentro di me mi dico - ma come, perchè? -, mi alzo e  mi avvicino al tavole dove c'è la Sig. Negro, gli porgo il plico con dentro il mio ex calendario preferito che ho ricevuto sotto Natale e le dico: da questo momento l'Associazione non mi rappresenta più, ( il suo silenzio alle mie domande era come un' ammissione dei miei sospetti) le ritorno il plico con il calendario, e fino a che il Rozajanski Dum sarà iscritta alle associazioni Slovene non la considererò più una associazione  Resiana e le proibisco di spedirmi ancora materiale Sloveno a casa mia, perchè la mia Famiglia si è sempre considerata Resiana e non Slovena.  Se un giorno l'associazione tornerà ad essere Resiana al 100%, allora sarà mio piacere poter ritornare a ricevere quello che una volta consideravo con orgoglio - il mio calendario preferito -. 


Naturalmente parecchie persone erano convinte slovene, ma siccome in precedenza ho elogiato una ragazza delle Valli che senza problemi mi si è dichiarata Slovena, nessuno si è arrabbiato più di tanto, forse perchè hanno capito che è corretto comunque rispettare le idee degli altri, anche se diverse, e questo è stato sicuramente positivo.  Poi alla fine il solito intoppo, un ragazzo urla - un applauso per la rappresentante Resiana -, e io gli rspondo - ma guarda che l'applaudo anche io volentieri, perchè fa bene il suo lavoro anche se non l'approvo -. Mi guarda in modo cagnesco, (forse è meglio andare eheheh). No adesso esagero.  Ognuno ha preso la sua strada, anzi poi mi sono fermato in un bar li vicino con persone del posto presenti all'incontro e abbiamo discusso sull'agomento dietro un buon bicchiere. Era la prima volta che andavo a questi incontri, e devo dire che è stato veramente molto interessante. MANDI


 

2 commenti :

  1. scusate ma la signora luigia nn votava per la minoranza slovena

    RispondiElimina
  2. utente anonimo30 gennaio 2009 18:04

    devo dire che hai fatto solo bene e ti sei comportato altrettanto bene complimenti franco ciao paolina

    RispondiElimina