ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

lunedì 23 febbraio 2009

Radio Resia 1982



Nell'Agosto del 1982 a Oseacco questi super eroi diedero il via alle trasmissioni radiofoniche della mitica Radio "Pirata" RVR ovvero Radio Val Resia. Da sinistra in alto Mauro Olivotto, Massimiliano Bini, Di Lenardo Franco Turan. In basso da sinistra Flavio Olivotto (fratello di Mauro), Antonella Bini (sorella di Massimiliano).

Foto concessa da Anna Maria Pielich




Questa foto è dell'Agosto del 1983, per il secondo anno viene riproposta Radio Val Resia, con sede sempre a Oseacco,

Foto concessa da Anna Maria Pielich

15 commenti :

  1. CHE RICORDI!!!! ...

    RispondiElimina
  2. utente anonimo1 marzo 2009 14:54

    che grande emozione rivedersi e ricordare quei bei tempi spensierati dove ci si divertiva veramente

    RispondiElimina
  3. utente anonimo2 marzo 2009 17:25

    si anche io aggiungo bei ricordi ,

    ma non solo perche' eravamo piu' giovani ...........ma si viveva in un momento piu' " pulito" , un mondo meno esigente di quello attuale .....dove poche cose ...e semplici davano grandi entusiasmi.


    solo per precisione ,

    i fondatori della mitica Radio Resia ,

    son stati 3

    OLIVOTTO MAURO

    BINI MASSIMILIANO

    CLEMENTE STEFANO

    RispondiElimina
  4. utente anonimo2 marzo 2009 18:19

    Io mi chiedo sempre perche i commenti non portano mai un nome(Utente anonimo).....mah non riesco a capire il perche´?

    Saluti

    G.Pola

    RispondiElimina
  5. Quanti ricordi. Come le bellssime interviste fatte già allora alle persone anziane, fatte (se non erro), dal papà di Massimiliano. Chissà se un giorno le risentiremo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà se fra quelle persone anziane c'era anche la nostra nonna, Anna Madotto Vittor di Oseacco, classe 1905... So che fu "intervistata" da qualcuno, ma lei ce ne parlò anni e anni dopo, forse perché non diede tanto peso alla cosa. Per noi nipoti invece, soprattutto adesso che lei non c'è più, risentire la sua voce e le sue storie sarebbe come trovare un tesoro. Al di là di questo, Turan, sarebbe bello ritrovare quei nastri e poter risentire le voci dei nostri vecchi. O magari, perché no, poter ricavare una piccola pubblicazione, anche "casalinga", con quelle testimonianze preziose. Pensiamoci.

      Elimina
    2. Già contattati e a presto, con il loro consenso,sarà mio piacere duplicare su cd il tutto.
      ;O)
      A presto.ciao

      Elimina
  6. pure io presentavo con giovanni l'ora di pane vino ..

    RispondiElimina
  7. utente anonimo2 maggio 2009 21:38

    ...con grande sorpresa sono saltate fuori queste immagini!!! cercavo un meteo per quando verrò a Resia e come sempre su internet sembra di essere al supermercato, entri per una cosa esci con un'altra, tante!

    grazie di cuore per queste foto, Antonella Bini

    RispondiElimina
  8. belle foto davvero
    io non mi riconosco neanche !!!
    quegli anni sono davvero stati il clou delle vacanze in  val resia per me

    RispondiElimina
  9. utente anonimo2 maggio 2011 16:36

    Ciao

    le ho scoperte solo ora, anch'io ne ho alcune ed anche una cassetta registrata con alcuni dei nostri programmi, potremmo riunirci per ascoltarla e rivivere i bei tempi spensierati della nostra, ahime, "gioventu'".
    Arrivederci a tutti, spero presto

    Claudia Madotto Rep

    RispondiElimina
  10. In questo caso, parlare di come eravamo, non significa essere "vecchi", ma bensì ricordare a tutti che con poco e tanta volontà si possono fare tante cose, gratuitamente.
    Oggi si tende sempre a fare qualcosa solo dopo aver ottenuto contributi. Tutto ciò non parte dal Cuore.
    Ricordare le persone,e tante, che hanno partecipato alla riuscita di Radio Resia nel lontano 1982, fa molto piacere. Come fa sorridere la strumentazione adottata per far funzionare il tutto.
    Due radio con cassetta, un mixer fatto in casa, un microfono un trasmettitore e un'antenna.
    La radio si sentiva in tutta la Valle fino a Resiutta.
    Da ricordare le tante interviste a persone anziane.
    E come detto in precedenza, tutto lo facevamo GRATUITAMENTE.

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Radio Resia non era pirata bensi radio sperimentale con tanto di comunicazioni previste a Poste e Questura, come regolamentato prima delle legiferazioni del 1985.
    Saluti a tutti
    Mauro

    RispondiElimina