ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

venerdì 12 giugno 2009

Resia sceglie la continuità: a Barbarino succede Chinese

I Cittadini di resia hanno scelto la continuità. A succedere all’uscente Sergio Barbarino infatti, è Sergio Chinese,che con la sua Resia Domani riproponeva gran parte dell’amministrazione uscente.Chinese si è imposto con il 48,96% dei voti, staccando di una sessantina di preferenze il suo più diretto concorrente, Nevio Madotto, con “ un Futuro per Resia”, fermatosi al 45,51%. Più indietro, Daniele Di Lenardo con “per Cambiare Resia”, che non è riuscito andare oltre il 9,52%. Molto soddisfatto il nuovo sindaco;< siamo orgogliosi di aver vinto e di poter così rappresentare la popolazione di Resia. C’è stato un voto differenziato nelle diverse frazioni, ma alla fine è emersa l’unità di tutto il territorio. Ora per il bene di tutta la valle, ci impegneremo per recuperare tutti quelli che non hanno voluto concederci la loro preferenza, investendo soprattutto sui giovani, abbiamo intenzione di creare una sinergia per garantire un futuro a resia, puntando molto sulla Tutela della Resianità e sulla vivibilità della nostra valle.> è deluso Nevio Madotto: <<purtroppo i nostri avversari hanno voluto fare polemica, strumentalizzando a loro favore le leggi di tutela della lingua resiana. Questo è stato il loro cavallo di battaglia e alla fine si è rilevato vincente.>> Per Di Lenardo ,<<invece, resta il rimpianto di non essersi fatto capire fino in fondo dalla popolazione, non è stato tenuto conto di quanto fatto dal sottoscritto negli ultimi anni e questo mi dispiace, l’unica consolazione -ha precisato-è legata al dato politico della Lega Nord, che nel nostro comune si è rafforzata>>

5 commenti :

  1. Il suo commento (1) è molto interessante,potrei metterlo in rete solo se firmato. Se vuole mi può contattare anche privatamente tramite meil. Mi contatti e mi dia autorizzazione.MANDI

    RispondiElimina
  2. utente anonimo16 giugno 2009 22:27

    turan,vergognati,avevi l'occasione di avere un sindaco di oseacco,hai fatto tanto che la gente di oseacco ha votato per chinese.quando verrai su d'inverno e ti ritrovrai con la strada del paese piena di neve (come succede da 20 anni a questa parte )ricordati per chi hai fatto votare ,complimenti i tuoi paesani ti saranno grati .dobro vacer

    RispondiElimina
  3. Rispondo al commento3.

    Guarda che non centra niente avere un sindaco che proviene da Oseacco o da altre frazioni. L'importante che faccia il suo lavoro correttamente verso tutti i cittadini. Volevo segnalarti, che ogni frazione ha più di un Consigliere, che dovrebbero controllare l'operato del Comune sotto ogni punto di vista, senza fare distinzioni. Se a Oseacco, come a Stolvizza, Prato ecc... ci saranno problemi, contatta il rappresentante eletto, e fai presente qualsiasi problema. Se nell'arco di 5 anni vedi che non si è mai interessato, non votarlo più. Elementare credo. Tutto questo valeva anche per gli anni passati. Mandi.

    RispondiElimina
  4. utente anonimo17 giugno 2009 18:55

    Un piccolo commento lo voglio fare anch´io,e mi riferisco al commento nr 3.Se davvero il problema della neve d´inverno risale a circa 20 anni fa e fino ad ora sembra ancora un problema ,mi domando cosa faceva la giunta comunale dell Paletti Luigi con tanto di Madotto Nevio ?Hanno loro forse fatto meglio?

    Ciao

    G.Pola

    RispondiElimina
  5. utente anonimo24 giugno 2009 18:24

    premessa al commento 3.intanto dovresti provare a stare su un trattore 14,16,18 e sucesso anche 20 ore al giorno prima di sminuire il lavoro dei dipendenti comunali,poi potrai parlare e lamentarti delle strade.in ogni caso se ti atrezzi come dicono o (mostrano),(perchè le immagini si vedono non si leggono)problemi non ce ne sono. personalmente a piedi non sono mai rimasto, e credetemi giro a tutte le ore e a volte mi lamento pure che è troppo pulito, (semplicemente perchè non riesco a divertirmi con la macchina) tanti cari saluti a tutti

    RispondiElimina