ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

venerdì 3 agosto 2012

La Regione “riapre” la stazione della Forestale


  •  Entro 30 giorni la stazione forestale di Claut dovrà riaprire i battenti. Lo ha deciso ieri sera con un voto trasversale il consiglio regionale, approvando un emendamento del capogruppo del Pd Gianfranco Moretton. Il provvedimento ha efficacia dal 30 novembre del 2011: in altre parole, la Regione fingerà che il decreto dell’assessore Claudio Violino non sia mai esistito, visto che lo stesso è entrato in vigore proprio alla fine dell’anno scorso. Insieme al centrosinistra hanno votato la proposta di Moretton quasi tutti gli esponenti pordenonesi che siedono in assemblea. Compatto il Pdl che ha sempre contestato insieme al Pd la decisione di accorpare la stazione di Claut a quella di Barcis.
Un no categorico alla riapertura è invece arrivato del consigliere dell’Udc e ex sindaco di Barcis Maurizio Salvador, contestato in queste settimane di polemiche insieme allo stesso Violino e al sindaco di Claut Gionata Sturam. Quest’ultimo è stato infatti attaccato dalla minoranza del paese e dal comitato di protesta costituitosi appositamente in valle perché non ha mai sostenuto l’idea di riattivare il presidio del paese. Sul caso pendono anche due inchieste, una della magistratura ordinaria e una della Corte dei conti. nel mirino dei pm ci sono le ingenti spese effettuate dalla Regione per spostare il personale, chiudendo una sede ancora in fase di ristrutturazione e aumentando gli oneri amministrativi degli uffici.
La forestale di Claut ritorna così competente anche sul Parco naturale delle Dolomiti friulane, come richiesto dai 700 firmatari di una petizione popolare depositata a Trieste. Nuovamente operativa nel giro di un mese anche la caserma di Resia, in Alta Carnia.

Tratto dal Messaggero Veneto del 1 agosto 2012

Nessun commento :

Posta un commento