ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

lunedì 17 settembre 2012

Vicepremier slovena Ljudmila Novak visita Valli Natisone e Torre

Leggete  attentamente  questo articolo e capirete quante BUGIE ci stanno raccontando i presunti 
( pochi ) Sloveni (nel portafoglio) della Val Resia. 
Continuano a raccontare stronzate, dicendo che non è vero che la Legge ci identifica come Sloveni. Continuano ad andare nelle Osterie braitando complotti da parte di persone, che a loro dire, non capiscono niente di Leggi.
La verità è un'altra.
La verità, è che Oggi la Legge ci identifica come SLOVENI residenti in Italia.
Non per niente i Ministri Sloveni, continuano a visitare i "presunti loro territori", dove, secondo loro, vivono gli Sloveni.
Oggi tocca alle popolazioni delle Valli del Natisone, di Cividale e del Torre.
E a Resia? 
Perchè non ci vengono a trovare?
Hanno forse paura? 
Di nascosto forse avranno il coraggio di visitare la NOSTRA TERRA?
Forse pensano che non è ancora il momento. 
La popolazione, non è stata abbastanza indottrinata. Zittita. Rincoglionita.
Pensano di "comprare" la nostra Identità, la nostra Anima, con contributi  ( SOLDI ) a pioggia. 
Ma sappiano, che Noi, siamo QUI, VIVI E RESIANI, FINO AL MIDOLLO.

LA NOSTRA PELLE E' DURA.

Eccovi l'articolo.


La vicepremier slovena, Ljudmila Novak, nella sua veste di ministro per gli Sloveni nel mondo, lunedì 17 e martedì 18 settembre sarà nelle Valli del Natisone e del Torre (Ud) per conoscere da vicino la comunità slovena locale e il territorio nel quale è insediata. L’alta esponente della vicina Repubblica, che sarà ospite delle due organizzazioni di riferimento della minoranza slovena in Italia, Sso e Skgz, ha in tal modo accettato l’invito del quindicinale Dom.
Prima tappa della due giorni, lunedì mattina, saranno le sedi della Confederazioni delle organizzazioni slovene (Sso) e dell’Unione economica culturale slovena (Skgz) a Cividale e l’incontro con i loro responsabili. Quindi la vicepremier si trasferirà a San Pietro al Natisone per la visita all’Istituto comprensivo statale con insegnamento bilingue italiano-sloveno. Ad accoglierla, con i responsabili della scuola, ci sarà il sindaco, Tiziano Manzini.
Dal capoluogo delle Valli, Ljudmila Novak, si trasferirà nel comune di Drenchia, per conoscere, accompagnata dal sindaco, Mario Zufferli, la realtà più debole del territorio. Nel pomeriggio, alle 15.30, a Tercimonte renderà omaggio alla tomba del sacerdote, poeta, scrittore e musicista mons. Ivan Trinko, del quale nel 2013 ricorrerà il 150 della nascita. Ad accogliere la ministra ci saranno il primo cittadino, Germano Cendou, con alcuni parlamentari e consiglieri regionali friulani, nonché i sacerdoti che operano nelle parrocchie in cui vive la comunità slovena.
Dopo una visita alla grotta di Antro, assieme al sindaco di Pulfero, Piergiorgio Domenis, la vicepremier tornerà a San Pietro. Alle 18 nella sede della comunità montana, incontrerà l’amministratore straordinario, Giuseppe Sibau, e tutti i sindaci delle nascenti Unioni montane del Natisone e del Torre. Seguirà, nella sede dell’Istituto per la cultura slovena, l’incontro con gli esponenti delle organizzazioni slovene.
Ljudila Novak inizierà la giornata di martedì 18 a Cividale nella sede della Kmečka zveza/Unione degli agricoltori, quindi alle 9 sarà ricevuta in municipio dal sindaco della città ducale, Stefano Balloch, e visiterà il tempietto longobardo. Poi si trasferirà a Lusevera dove, accompagnata dal sindaco, Guido Marchiol, e dagli operatori culturali locali, visiterà il rinnovato museo etnografico. Alle 12.30 la vicepremier sarà ricevuta in municipio a Taipana dal sindaco, Elio Berra, con gli assessori e i consiglieri comunali. La visita si concluderà, poi, nella frazione di Prossenicco.

FONTE




1 commento :