ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

mercoledì 17 ottobre 2012

IL CENTRO CULTURALE ED IL FOLKLORE DI RESIA


Visto che le lamentele non si sono attenuate ma diversamente si sono ulteriormente amplificate, ritengo doveroso ritornare ancora una volta sulla faccenda del Centro Culturale e del gruppo folkloristico.
Finora la gestione del Centro non è stata ancora assegnata, spero che la giunta comunale prenda tutto il tempo che vuole per una sua attenta riflessione, poi che decida, dopo aver per bene  ponderato la questione, e assegni la gestione del Centro all’Associazione che avrà riscontrato più consensi a suo favore. Io sarei favorevole, a mio modesto parere, che finalmente si arrivi ad un avvicendamento nella gestione di questo Centro, dopo oltre trent’anni di privilegio in esclusiva, quindi sarebbe ora di avere una alternativa.
Per quanto riguarda il gruppo folkloristico, vorrei precisare alcuni aspetti e memoria del folklore resiano. Considerando la data storica del 27 ottobre 1838, che ufficializza di fatto l’esibizione in pubblico di un gruppo di danzerini resiani in costumi tradizionali, il folklore resiano, penso che, non si riconosca unicamente nel Gruppo Folkloristico Val Resia perché tale Gruppo si è costituito ufficialmente, con atto costitutivo del comitato per la conservazione del folklore resiano, il 12 maggio 1964, per avere veste pubblica riconosciuta agli effetti legali e burocratici.
A giustificazione di tale mia osservazione riporto un passaggio di quanto è stato scritto nel libro “Storia del Gruppo Folkloristico Val Resia – 1838-1990: “La presenza di un gruppo folkloristico a Resia forse non è necessaria, perché qui il folklore è ancora vivo e la quasi totalità dei Resiani conosce e pratica il ballo resiano nelle più svariate occasioni (nascite, coscrizioni, matrimoni, feste patronale, carnevale etc.) per cui, a Resia, non vi è l’esigenza di riesumare o conservare queste tradizioni.”
“Diverso è, invece, quando si presenta la necessità di far conoscere altrove le nostre particolari danze popolari ed ecco che, sotto questo aspetto, l’esistenza di un sodalizio come quello di cui si parla risponde ad una funzione molto importante per rappresentare e divulgare la conoscenza della cultura resiana.”
Con queste mie osservazioni vorrei soffermarmi su due aspetti importanti e fondamentali.  Nella stesura dell’atto costitutivo del Gruppo Folkloristico Val Resia, 12 maggio 1964, i componenti del Comitato, cito quello che è stato scritto: “i quali intendono costituire, come in effetti costituiscono, il “COMITATO PER LA CONSERVAZIONE DEL FOLKLORE RESIANO”
Le affermazioni che sono state scritte nel libro: “Storia del Gruppo Folkloristico Val Resia”, e non credo che chi le ha scritte se le sia inventate, che la presenza di un gruppo folkloristico a Resia forse non è necessaria, perché qui il folklore è ancora vivo, quindi, io penso che il folklore a Resia sia prerogativa di tutti e di nessuno, qui tutto si identifica nel folklore.
A conclusione vorrei precisare due questioni: la storia e la nascita del Gruppo Folkloristico Val Resia. La storia del Gruppo non ha inizio dalla data del 27 ottobre 1838, ma da un  atto ufficiale che porta la data del 12 maggio 1964, giorno della sua fondazione ufficiale, perciò è improprio dichiarare che la storia del Gruppo inizia nel lontano 1838. Sono d’accordo invece se viene citato e dichiarato che il folklore resiano della Val Resia ha la sua ufficialità dalla sua prima uscita pubblica, il 27 ottobre 1938, perché è da quella data che nasce e si conferma pubblicamente come folklore tipico della Val Resia, dichiarandosi come tale perché appartiene a tutto il suo popolo.
Franco Tosoni

Nessun commento :

Posta un commento