ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

martedì 2 ottobre 2012

ŠMARNAMIŠA – LA GRANDE MESSA


L’elemento decorativo stampato su una maglietta, di qualche anno fa a Resia, in occasione della festività del 15 agosto, riportava questa scritta: Smarnamiša TAU RESIE, la grande messa a Resia. La festa della Pieve, dedicata a Santa Maria Assunta, la chiesa madre di tutta la Valle, che in questa occasione assume una importanza ed una rilevanza significativa per ogni resiano, residente e per ogni resiano, emigrante.
È una grande festa religiosa per la Valle, la più importante. Alla mattina del 15 di agosto, nella magnifica ed imponente chiesa della Pieve, si celebra la Santa Messa Solenne, Šmarna Miša (la grande messa), nel pomeriggio poi si svolge la processione della Vergine Maria, con la partecipazione dei resiani di tutta la vallata, tutti osservanti religiosi in un rispettoso omaggio e di preghiera con la dovuta devozione verso l’immagine della Madonna. Questa in sintesi la celebrazione della festa religiosa. Tale festa, per il suo fascino e per la sua antica tradizione, non solo religiosa, richiama molti visitatori e soprattutto tanti resiani residenti fuori Resia, i nostri emigranti che, felicemente e con rinnovato spirito, ritornano a godersi e per ritemprarsi in questa magnifica Valle, la loro Valle, la nostra Valle. L’occasione per ritrovarsi sotto il campanile della chiesa, in piazza Tiglio, e ripercorre i ricordi e le esperienze vissute sotto l’ombra del Canin, dei tempi presenti, ed in modo particolare, dei tempi passati. Questo  era ed è il motivo predominante per ogni resiano. Raccontarsi le esperienze degli anni passati e le prospettive e le aspettative per gli anni futuri. La tradizione vuole che in questa occasione si svolga anche un mercato che dalla piazza Tiglio si distende poi lungo tutta la via principale. Da qualche anno a questa parte richiama un notevole interesse la raccolta e la vendita dell’aglio di Resia. Strok is Resije, una pianta che per il suo caratteristico aspetto rosato e per il suo profumo intenso,  ne determinano la sua particolarità e la sua unicità. Viene poi usato al meglio in cucina, ma anche curiosità e rimedi medicinali a base di questa pianta bulbosa. Al termine della giornata, vissuta con grande entusiasmo e con grande partecipazione, non può mancare l’esibizione della musica e della danza popolare resiana, con la presenza e lo spettacolo, con i suoi tradizionali costumi, del gruppo folkloristico Val Resia. La festa non finisce qui, la vacanza continua, ma l’appuntamento è per l’anno prossimo.

Franco Tosoni

Nessun commento :

Posta un commento