ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

giovedì 7 marzo 2013

Unioni montane, a Gemona votati gli statuti (no di Resia)


Approvazione degli statuti definitivi delle due Unioni montane del Gemonese e della Valcanale, ma manca all’appello il Comune di Resia.
Il sindaco Sergio Chinese, impegnato in consiglio, ha dichiarato comunque contrarietà a un documento in cui non viene riconosciuta, nè tutelata la peculiarità della comunità resiana, tagliata fuori dalla sua continuità territoriale con Moggio e Resiutta, finiti nel Gemonese. Atto di forza, inoltre, degli amministratori nei confronti della Regione, a cui non verranno inviati ancora gli statuti per la necessaria pubblicazione sul Bur: mentre gli enti locali sono pronti, non sono ancora state chiarite dalla legge questioni fondamentali del traghettamento alle Unioni, come la copertura finanziaria.
La seduta si è svolta tra un misto di soddisfazione e di perplessità. Gli amministratori si definiscono «abbandonati dalla Regione». I sindaci Paolo Urbani e Renato Carlantoni sottolineano la svolta epocale in atto e l’impellente urgenza che la Regione finalmente metta chiarezza e termini di legiferare in materia. Più diretto il sindaco di Forgaria, Pierluigi Molinaro, che non vede corrisposta dal legislatore regionale la grande responsabilità degli enti locali. La presa d’atto che non è stato possibile incontrare l’assessore regionale De Anna per un reale confronto è generale. Eccetto Resia, si diceva, presenti tutti i Comuni (9 del Gemonese e 5 del Tarvisiano) che hanno votato favorevolmente all’approvazione dei rispettivi statuti. I rappresentanti delle minoranze, la consigliera Zilli per il Gemonese e il consigliere Preschern per il Tarvisiano, si sono astenuti. La prima ha criticato la bassa rappresentatività delle future assemblee e un esecutivo poco snello. Preschern, scontento per la non totale inclusività riservatagli, ha scelto comunque, «in un atto di responsabilità», di rimanere in aula garantendo il numero legale.
Tratto dal MESSAGGERO VENETO

Nessun commento :

Posta un commento