ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

mercoledì 13 novembre 2013

PULFERO: "Apologia di Hrabar" di Marino Droli

Partecipa alla presentazione della pubblicazone
"Apologia di Hrabar" di Marino Droli,
che fornisce interessanti conferme sull'origine della lingua della Slavia
friulana e sulla sua specifica originalità.
Il dibattito in corso - anche con assurde polemiche - viene arricchito da
questo importante lavoro di ricerca che consente di affermare che la nostra
espressione linguistica è più di un dialetto, ed assume la valenza e la dignità
di una vera e propria Lingua.
Al di là della vostra posizione in merito, non mancate questa occasione di
un ulteriore approfondimento.
Solo un civile confronto tra posizione diverse - complementari  -  può permettere
alla nostra comunità di progredire.

2 commenti :

  1. Attenzione Resianische kustenland! Sergio Chinese, il sindaco, ha tradito i patrii ideali: ha firmato un documento della Comunità montana in cui afferma che "la minoranza slovena è storicamente insediata a Resia" e che a Resia "si parla un dialetto, il resiano, variante dialettale della lingua slovena". Tutto per prendersi i soldi di quello scempio di legge 38/2001!! per isolare i tetti di alcuni edifici comunali. Ma, dico io, vendersi così al nemico per quattro spicci...nè più nè meno di quei quattro stipendiati dal nemico!. Per isolare quei tetti non si potevano usare le bandiere tricolori di cui la mitica Identità e tutela è così ben fornita??

    RispondiElimina
  2. Per chi si firma in inglese resiaspotting-in italiano resiamacchiata-in resiano resijaspork, io non so da che parte stai. Se quello che affermi, cioè quello che il sindaco di Resia ha firnato un documento della Comunità montana in cui afferma che....., allora siamo alla deriva completa. Se il tutto è vero, prove alla mano, se no cade tutto il palco, in questo caso vuol dire che uno "parla bene e razzola male" Portaci le prove e poi ci comporteremo di conseguenza.
    In questo momento, almeno per quello che ne so io, non esiste alcun Resianische kustenland, spiegati meglio! Da Wikipedia una breve definizione di kustenland: Il Litorale austriaco (österreichisches Küstenland in tedesco, Litorâl Austriac in friulano, Avstrijsko primorje in sloveno, Austrijsko primorje in croato, Tengermellék in ungherese) era una regione amministrativa dell'Impero austriaco, nata nel 1849 dalla soppressione del previgente Regno d'Illiria. Fu ricompreso anche nella Confederazione Germanica fintanto che essa esistette.
    Cosa centra poi il tutto con la presentazione dell' "Apologia di Hrabar" di Marino Droli? Mistero, Ma tu ci credi?



    RispondiElimina