ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

lunedì 8 giugno 2015

Resia: Discorso del podestà Giovanni Clemente Tomasic ai reduci della seconda guerra mondiale




14 commenti :

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Alla fine uno sarebbe capace persino di farsi una risata, ma siamo seri perché il discorso ce lo richiede. A Giovanni Clemente Tomasič, con tutto il rispetto che un bambino, allora, portava ad una persona adulta, e con i suoi baffi appariva ancora più predominante, io lo chiamavo zio. Potrebbe sembrare strano, ma non lo è, per il semplice motivo, perché effettivamente era mio zio, uno zio acquisito, propriamente uno prozio, perché sua moglie Santina era la sorella di mio nonno Francesco. Per questo io gli portavo doppio rispetto, sia quando lo incontravo in paese, sia quando veniva a casa mia a far visita ai miei genitori. Se noi oggi siamo rimasti nella nostra semplicità e nella nostra resianità, buona parte lo dobbiamo a questa persona, e questo discorso, fatto ai reduci della seconda guerra mondiale, reduce lui stesso della prima guerra, è la dimostrazione chiara e distinta per come veniva, in quel tempo, interpretato e definito l’amore per la propria terra. Nel suo discorso parla chiaro quando dice: “I nomi che sul marmo qui dinnanzi sono scritti ed incisi, erano vittime che combatterono impavide per le contrastate terre e frontiere. Sono dei nostri, dei parenti.”
    Vorrei ricordare ancora, e riporto le sue parole: “Italiani siamo e vogliamo rimanere, espressione sincera del nostro pensiero, del nostro sangue.” Io vorrei aggiungere, al presente: “Resiani siamo e resiani vogliamo rimanere, sangue resiano.” A conclusione del suo discorso, chiudo con questa sua altra affermazione: “E ciò ripetiamolo contro chiunque tentasse vendere i nostri confini.” Queste parole, mi auguro, ci uniscano e non ci dividano, che siano l’energia ed il sentimento di tutto il popolo resiano affinché non prevalga mai la dottrina ed il pensiero di una parte della nostra gente, e mai venga meno la nostra fede.
    P.S.
    Cosa ci facevano dei soldati in Grecia e Jugoslavia? La stessa cosa che fanno oggi i resiani filo sloveni a Resia, rompere le scatole al prossimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tosoni non perde mai il vizio di avercela con quello che chiama filosloveni e che "Rompono le scatole"...

      Elimina
    2. non perde mai il vizio di interessarsi dei fatti degli altri. stia a casa sua e non vada nelle case degli altri. come mai non ha ancora cambiato cognome visto che dice di essere di etnia slovena? si vergogna?

      Elimina
    3. jaz vuol dire io in slo

      Elimina
    4. watashi vuol dire io in giapponese. sempre meglio dello slo

      Elimina
    5. il suo watashi è troppo forte e non le permette di accettare glia altri watashi...
      buon sashimi

      Elimina
    6. Bravo, adesso che hai imparato cosa vuol dire "Io" in sloveno, per caso sai anche cosa vuol dire "Io" in resiano?

      Elimina
    7. Lasciamo a Canin la risposta...

      Elimina
  3. Bravo Franco. Io pensavo invece,che fossero andati in Grecia e jugoslavi a, in ferie

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ne intende di umorismo da bar!!!!! se lo nomina

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a domanda intelligente, risposta più intelligente

      Elimina