ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

lunedì 1 febbraio 2016

La Val Resia lancia la candidatura Unesco "Musica e Danza"

L’Amministrazione comunale chiede sostegno per la corsa nella sezione ‘Musica e Danza’


I ritmi degli strumenti tipici resiani accompagnano i resiani durante tutta la loro vita, dalla nascita alla morte. L’Amministrazione comunale, consapevole dell’importanza di preservare conservare e diffondere questo ricchissimo patrimonio culturale, è impegnata da tempo nella procedura finalizzata alla presentazione all’Unesco della candidatura del Comune di Resia relativamente a Musica e Danza in Val Resia.
Tutti i resiani, sparsi nel mondo, che appartengono a una enclave linguistico culturale unica nel patrimonio mondiale, quando odono le prime note degli strumenti tipici, la zitira e la bunkula, si commuovono e, trasportati dal ritmo della propria terra e della propria etnicità, cantano e danzano insieme sentendosi affratellati. L’unicità della musica e della danza resiane, esportate nel mondo dal Gruppo Folcloristico Val Resia e il canto resiano, bandiera del Coro Monte Canin Val Resia, hanno avuto riconoscimenti di tutto rispetto e hanno ispirato numerosi cultori della musica, come ad esempio John Zornche, in Giappone, ha inciso un disco dal titolo Smarnamisa.
Con un percorso - iniziato nel 2011 e conclusosi nel 2014 - l’antropologo Stefano Morandini e l’etnomusicologo Roberto Frisano hanno realizzato una trentina di rilevamenti audiovisivi e predisposte le relative schede di catalogo Bdi di esecuzioni musicali e coreutiche e dieci schede bibliografiche. Tutto il materiale è stato validato dal Centro regionale di Catalogazione e Restauro di Passariano tramite l’accesso al sistema informatico Sirpac per la compilazione delle schede Bdi, lo standard nazionale per la catalogazione dei beni culturali immateriali.
Il fascicolo è stato inviato entro i termini stabiliti alla Commissione nazionale italiana per l’Unesco e da questa al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali per l’inserimento nella “Lista Propositiva per la Candidatura Unesco” come patrimonio immateriale. L’elenco è un variegato ventaglio di autorevoli candidature pronte ad affrontare un lungo e tortuoso cammino burocratico per essere catalogate nella World Heritage List. Tocca al Ministero indicare la nomination annuale di una candidatura già presente nella lista propositiva da presentare al Comitato per il Patrimonio Mondiale, Comitato che si riunisce una volta all’anno. La musica e la danza resiane dal 2014 sono già inserite in quella famosa lista.
Consapevole di questo procedimento irto di difficoltà, il sindaco Sergio Chinese ha convocato rappresentanti politici della Regione e della Provincia di Udine, operatori culturali, rappresentanti di associazioni ed enti operanti sul territorio a sostenere la candidatura Unesco come patrimonio immateriale della Val Resia.

Nessun commento :

Posta un commento