ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

lunedì 19 dicembre 2016

4^ Lettera al sindaco di Resia

Ricevo e volentieri pubblico.
Lettera a firma di a. ZC.bm

Egregio Sindaco di Resia,
faccio seguito alle mie precedenti lettere alle quale lei altezzosamente e arrogantemente  non ha dato risposte.
Naturalmente non ha alcun obbligo di  dare le risposte che i cittadini Resiani si aspettano, ma devono pensare che Lei è ancora sindaco di Resia?
Tutte le domande erano inerenti a Resia ed al modo di vivere  e di fare della valle che pochi di voi vorrebbero stravolgere a favore di chi?
Dobbiamo cominciare a fare le feste Resiane al suono dell’organetto ed al tamburo a pizzico anziché con zitira e buncola per non offendere i vicini che però si permettono alle loro feste ed in europa di indossare i costumi Resiani e suonare e cantare, male, la musica Resiana?
Sicuramente in ciò sostenuti dal silenzio più assoluto dell’amministrazione comunale.
A volte bisogna avere il coraggio delle proprie azioni e non essere sempre dei don Abbondio.
Continuo a leggere che qualcuno non sfalcia al cimitero, altro che getta le ramaglie nella fontana e poi nel prato sottostante nei pressi della chiesa e cimitero di Uccea, il tutto dura da circa due anni. 
Quindi nessuno dell’amministrazione comunale in due anni ha visto queste cose? Immediatamente lei risponderà “”i lavori sono appaltati””. Ma l’appalto tra chi è intervenuto, tra il comune e una persona ignota o è avvenuto tra il comune ed una ditta? 
Se è avvenuto tra il Comune e la ditta il comune non può esimersi dal controllare l’operato dell’impresa che deve sottostare alle norme dettate dal contratto, o non ci sono norme, ognuno fa quello che gli pare?
Le tabelle scritte a Oseacco riesumando la grafia di Steenwijk che notoriamente è sloveno, fa gli interessi degli sloveni. 
Mi chiedo però, che fine ha fatto la cosiddetta grafia Chinesiana esaltata in delibera del 2009?  
Tutto dimenticato per aver abbracciato un’altra idea?
I dubbi assalgono la popolazione viste le mancate risposte alle precedenti lettere. Ormai è chiaro perché non risponde.
Ringraziamo comunque la Signora Cristina Buttolo che ha dato una risposta non particolarmente convincente, ma sempre una risposta.
Abbiamo nuovamente Franco Calligaris che ringrazia per “”il tale””. 
Su FB ci sono 10 Franco Calligaris, io non faccio l’indovino ma leggo in continuazione di persone che scrivono che se gli amici ricevono cose strane non sono loro perché si sono impadronite, a loro insaputa, del loro nome. Insiste che egli ci mette la faccia, frase che non significa nulla, il vuoto assoluto. A questo punto vorremmo sapere su cosa ha messo la faccia, cosa ha fatto di tanto eclatante dal metterci la faccia? 
E gli altri, presumo del consiglio comunale, cosa ci hanno messo? 
A memoria non ricordo niente per il quale lei ci abbia messo la faccia, forse ce la mette quando ritira l’assegno delle indennità del comune ed allo specchio quando si fa la barba? 
Parla poi di coraggio, cosa a lei completamente sconosciuta. In verità lei ha il coraggio di stare zitto, tirare il sasso e nascondere la mano. 
Vedi la delibera n.93 ricordata nella mia precedente.  Il coraggio è dire la verità sempre, anche quando non è favorevole o conveniente dirla.
Sarebbe troppo facile che io mettessi il mio nome per esteso, ma come può vedere io ho il coraggio di scrivere, cosa che, mi sembra, nessuno ha mai fatto e nello stesso tempo non do la possibilità di fare false insinuazioni.
Mi rendo conto che siete stati spiazzati dalla raccolta firme per la modifica della legge 38 che sta facendo il suo corso.
Vorrei invitare tutti i Resiani, quando lo incontrano, a porre le domande che io ho fatto al sindaco nelle lettere precedenti e pretendere le risposte, perché dovete sapere che il sindaco è al servizio delle gente e non la gente al servizio del sindaco.
Se non vi darà risposta potete pensare, ma sarà ancora il sindaco di Resia?

A questo punto voglio augurare a tutti Buon Natale e Buon Anno 2017.

Nä döbra Sveta Vinähtë anu no döbrë bohatë Növë Lëtu 2017

Cordialità da
a.ZC.bm

1 commento :