ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

venerdì 31 marzo 2017

Ripensando a questo articolo e a quella manifestazione

Ricevo e volentieri pubblico
Articolo a firma di Franco Tosoni

“Rezija ma, ti si makoj ma” -  6 febbraio 1982

Non mi rendo ancora perfettamente conto se il titolo ha rispecchiato, in quella occasione, siamo precisamente il 6 febbraio 1982, esattamente il pensiero di ogni resiano o se era una presa per i fondelli per alcuni e la verità per altri, o era un appiglio per prendere in giro tutta la valle. Era inutile, penso, manifestare con questo titolo se poi si è dichiarato: “….Resia è solo nostra, è vero, ma non dobbiamo tenerla tutta per noi. La nostra cultura deve essere conosciuta, vista e sentita. Questa cultura non deve conoscere confini, deve spaziare da est a ovest, da nord a sud….” Io aggiungo, soprattutto a est, e adesso si vedono i risultati e le conseguenze. “Rezija ma, ti si makoj ma”, doveva essere il tema della manifestazione, organizzato per far conoscere ai resiani (?) poesie e canti composti negli ultimi tre anni da alcuni autori resiani, ma non è stato così perché con la presenza sostanziale slovena si è voluto liberamente e intenzionalmente favorire più gli ospiti che i locali, come volevasi dimostrare, appresso, con la manifestazione ripetuta il giorno dopo a Trieste presso il Teatro sloveno.


Nessun commento :

Posta un commento