ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

domenica 17 settembre 2017

ANDREA – PERSONA SCONOSCIUTA - IDENTIFICATA

Articolo  a cura di Franco Tosoni

Una riflessione su Andrea. Andrea chi? Ma quello che vuol essere sempre al centro dell’attenzione. L’Andrea che vuol aprire i commenti per primo, che mette sempre pessimo nelle reazioni, ma che non si accontenta, vuole essere anche l’ultimo, avere cioè sempre lui l’ultima parola. Ma in definitiva chi è e di dove è questo Andrea? Questo forse è il più grande rompicapo che ci accompagna da qualche tempo a questa parte. Andrea è il suo vero nome? Certamente no! E’ un nome preso così, forse per caso o forse per ricordare qualcuno, un nome simulato. Strano poi perché è un nome ricorrente nell’ambiente italiano, genere femminile, nome di donna, ma che piace tantissimo ai maschi. Che sia resiano? 
Uno  di quelli che hanno scelto di appartenere alla minoranza slovena a Resia? Di San Giorgio?, di Prato?, di Gniva?, di Oseacco?, di Uccea?, probabilmente di  Stolvizza, il paese dove ci sono delle strane frequentazioni, forse di passaggio, una simpatia paesaggistica, culturale e di affinità idiomatica?  Forse tutto questo è pura fantasia, da scartare, da non prendere per nulla in considerazione. Allora dove lo possiamo trovare e dove siamo in grado di collocarlo questo Andrea? Lungo la Slavia Friulana ci sono diverse situazioni analoghe a quelle di Resia, a questo punto forse è da ricercare in questi luoghi ed in questi ambienti. Chi avrebbe mai detto che forse stiamo per risolvere l’interrogativo e scoprire il misterioso Andrea? Basta poco e fra non molto avremmo la sorpresa, c’è solo da aspettare e creare il giusto momento per scoprire il mistero, quell’ombra misteriosa. Chissà che risate si farà Canin quando scoprirà l’Andrea, il  vero Andrea, nascosto  sotto falso nome. 
Non parliamo poi di Amariana, di Rosajan d.o.v. e di altri ancora. 
Con pazienza, abbinando degli accostamenti, alcuni elementi fondamentali nello scritto, nelle risposte, da dove partivano queste risposte, tutti elementi che hanno permesso di ricomporre il puzzle e di individuare finalmente l’Andrea, la primula rossa. 
Ma non è finita qui perché abbiamo anche la foto, le foto di questo misterioso Andrea, visto aggirarsi in quel di Stolvizza, ma che non è di Stolvizza. 
Un nome? Un nome che richiama nomi dell’est, anche se siamo vicini, tanto vicini, basta guardare il monte Musi. 
No, non è il compagno della bella addormentata, ma la vede benissimo anche lui, in particolar modo nelle belle giornate. 
Noi la vediamo distesa e con la testa che guarda il monte Canin, da destra verso sinistra, lui no,  lui la vede in modo diverso, la vede  distesa e con la testa che guarda il Canin, ma da sinistra verso destra. 
È tutta questione di vedute, di panorami e di angolazioni, ma il punto esatto ormai  è individuato e accertato, quella parte che si trova oltre il monte Musi, nella valle del Torre.

Franco Tosoni

5 commenti :

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. A questo punto so chi è Andrea, ti posso anticipare caro Anonymous (Andrea) le iniziali del tuo vero nome: I.C. - di Canin, Rosajan d.o.v., Amariana, ecc. sapere chi sono mi interessa relativamente, so che sono dalla mia parte e questo mi basta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  3. Niente popodimeno che due persone ti hanno confidato, rilevando l'identità di Canin e Rosajan. Buono a sapersi, questo vuol dire che hai ascendente sui resiani filo-italiani, ma come ti sei presentato? Caro Anonymous, altrimenti detto Andrea, altrimenti detto I.C., per non menzionare altri tuoi falsi nomi, della identità di Canin e Rosaian non me ne frega un fico secco, e anche delle due persone vicine ai vertici filo-italiani. Ma non ti sembra un po' inopportuno perdere del tuo tempo dietro alla questione resiana, quando dalle tue parti, di cui sei attivista sostenitore e filo sloveno, sostenere ed interessarti di più dei problemi e della causa della Valle del Torre? Ricordati che nella Valle del Torre, oltre a parlare il "po nasin", si parla il friulano e l'italiano, mentre a Resia, oltre a parlare il "resiano", si parla l'italiano, manca quindi il friulano, di conseguenza un problema in meno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quale credito si puo' ragionevolmente accordare ai dire del Sr Andrea ?
      Se io avessi davvero potuto introdurre due spie o corrompere ( con i soldi della minoranza? )due membri del campo nemico l'ultima cosa che farei sarebbe di andarlo a gridare in piazza pubblica .

      Elimina