ROSAJANSKI DOLUNO - Dulïna se nalaža tu-w Reġuni Friuli-Venezia Giulia. Göra Ćanïnawa na dilä di mërä ta-mi to Laško anu to Buško nazijun.
State ascoltando, ITALY RVR Radio Val Resia.Le trasmissioni in Lingua Resiana sono a cura di Tiziano Quaglia.Saranno trasmissioni settimanali dalla Domenica fino al Sabato successivo con i seguenti orari: Ore 13:00 e Ore 21:00 tutti i giorni. Ci sarà anche una edizione notturna alle ore 03:00 per favorire gli ascolti da oltre Oceano ( ore 20-21-22 in U.S.A. e intero continente Americano).---- You are listening to, ITALY RVR Radio Val Resia.Le broadcasts Resian Language are by Tiziano Quaglia. They will be broadcast weekly from Sunday until next Saturday at the following times: 13:00 and 21:00 every day. There will also be a night edition at 03:00 order to attract listeners from overseas (20-21-22 hours in the US and the American continent)


IL SITO DEDICATO A TUTTO IL POPOLO RESIANO CHE TENACEMENTE CONTINUA A DIFENDERE LINGUA,CULTURA E TRADIZIONE


Il Popolo Resiano, lotta contro l'imposizione all'appartenenza alla Minoranza Nazionale Slovena

mercoledì 15 giugno 2016

La vera storia del gemellaggio Resia – Fryazino



Nel 2014 un iscritto ad Identità e Tutela Val Resia andò a trovare un amico, che tra le altre cose è Console Onorario Russo a Udine. 
Nell'occasione si parlò del più e del meno fino a che mi disse di invitare alcuni componenti del direttivo di I.T.V.R. per un incontro.
Ed in breve fu indetta una riunione presso di lui. Poco dopo fummo contattati dall'Associazione Centro per lo Sviluppo Internazionale tra l’Italia e la Russia con la quale iniziammo a dialogare. Subito ci fu indicato dove erano alcuni documenti Resiani in Russia, ma purtroppo scritti in Cirillico.
Altri iscritti a I.T.V.R. furono impegnati alla compilazione ex novo di un CD che racchiudeva la quattro parlate di Resia, la musica, la poesia, praticamente tutto quanto poteva rappresentare Resia. Il CD fu fatto varie volte per i canoni Russi che sono diversi dai nostri. I CD furono consegnati all'Associazione Russa con la quale eravamo in contatto che li trasmise, come da accordi, a diversi Ministeri Russi. 
Venne contattato personalmente l’Addetto Culturale Russo a Roma che assicurò la massima attenzione a quanto trasmesso in Patria. 
Il CD convinse il Ministero della Cultura Russo ad invitare urgentemente il Gruppo Folkloristico di Resia a Mosca, e pare con soddisfazione di tutti. 
I rapporti con l’Associazione Russia e la nostra non si sono mai interrotti e nell'Ottobre 2015 ci presentammo dal Sindaco di Resia per parlare del gemellaggio che volevamo fare. La cosa fu accolta con favore, ma successivamente le cose sono andate diversamente. Nella delibera del Comune non si fa cenno dell’accordo tra le due Associazioni ma sembra che il Comune abbia trattato direttamente con l’omologo Russo. Dall'invito redatto dal Comune vi è il logo del Comune di Resia e quello dell’Associazione Russa, vorremmo sapere il perché dell’omissione del nostro. Se proprio voleva far vedere che tutto era stato fatto dal Comune doveva essere messo il logo di Fryazino e non dell’Associazione Russa. Durante il gemellaggio fu chiesto di parlare da parte di questa Associazione, ma ciò fu negato, dicendo al termine che già era stato fatto un danno. 
Forse il Sindaco si riferiva a quanto scritto da questa Associazione su “sei di Resia se…” e su “ Resiani nel Mondo” dove era scritto che quanto avvenuto era dovuto all'impegno di questa Associazione. 
Avremmo voluto far sapere agli ospiti che tre ragazzi Resiani avevano mandato in orbita un pallone aerostatico. Lo abbiamo fatto sapere dopo la cerimonia e ci hanno riferito che studieranno la cosa e ci faranno sapere. 
Vogliamo rammentare che il Comune è stato doverosamente interpellato per l’aspetto istituzionale del gemellaggio e che ringraziamo. 
Come vedete nessun nome del personale I.T.V.R. è stato fatto, perché è merito di tutti di quanto accaduto, però pretendiamo che nessuno si assuma meriti che non ha, perché il solo fatto di voler nascondere da dove è partito il tutto fa presumere che qualcuno voglia prendersi meriti mai avuti.

Grazie dell’attenzione.

Nessun commento :

Posta un commento